//marzo

Informativa sulla privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13, d. lgs 196/2003. I Suoi dati sono trattati da Save the Children Italia Onlus - titolare del trattamento - Via Volturno 58, 00184 Roma (RM), esclusivamente per dar corso alla Sua richiesta di consulenza legale. I dati saranno trattati, manualmente ed elettronicamente e senza particolari criteri di elaborazione, esclusivamente dalla nostra associazione; non saranno comunicati né diffusi né trasferiti all'estero e saranno sottoposti a idonee procedure di sicurezza. I Suoi dati sono trattati per i predetti fini dai soggetti incaricati al servizio di consulenza legale ed all'elaborazione dati e sistemi informativi. Ai sensi dell'art. 7, d. lgs 196/2003, potrà esercitare i relativi diritti fra cui consultare, modificare, cancellare i dati od opporsi al loro trattamento se effettuato in violazione di legge, rivolgendosi al titolare al suddetto indirizzo o all'e-mail savethechildren@savethechildren.it, presso cui è disponibile, a richiesta, l'elenco dei responsabili del trattamento.

2017-11-13T11:54:53+00:00 27 marzo 2013|Generica (Istituzionale)|

Conferenza Europea: Interventi nel settore dell’istruzione e famiglie rom

Il 21 marzo a Bruxelles, i partner del progetto europeo Roma Families Get Involved [Le famiglie Rom partecipano] invitano a riflettere e scambiare opinioni ed esperienze sul coinvolgimento delle famiglie rom nel processo educativo dei loro figli. La questione: Qual è il ruolo delle famiglie Rom e come viene preso in considerazione negli interventi nel settore dell’istruzione? Qual è lo stato d’avanzamento nei diversi paesi? Quali sono le sfide principali e i possibili metodi per affrontarle? Quale potrebbe essere il ruolo degli attori pubblici e privati ​​a livello nazionale ed europeo? Saranno questi alcuni degli interrogativi discussi dai partecipanti, fra cui rappresentanti delle istituzioni nazionali ed europee, organizzazioni internazionali, organizzazioni non-profit, ricercatori ed esperti ed altri operatori nei settori dell’educazione. Esperienze e pratiche dei paesi coinvolti nel progetto (Bulgaria, Ungheria, Romania e Spagna), saranno esposte in questo evento e poste a base per la discussione.   Guida per i professionisti che lavorano nel campo dell’istruzione L’evento sarà inoltre la presentazione della "Guida per l’utilizzo di famiglie rom verso il raggiungimento del successo dei loro figli a scuola. Una proposta metodologica transnazionale per i professionisti" (in inglese). Uno strumento di lavoro sviluppato nel contesto del progetto, quale riferimento per i professionisti del settore per coinvolgere le famiglie rom nei processi educativi dei loro figli. Con la diffusione di questa guida si intende contribuire a migliorare gli interventi nel campo dell’istruzione, e quindi migliorare la situazione scolastica dei rom in Europa.   Informazioni   Conferenza europea Lavorare con le famiglie rom: una chiave per il successo dei loro figli a scuola Lancio della guida transnazionale per i professionisti che lavorano nel campo dell’istruzione 21 marzo 2013 presso il Comitato Economico e Sociale Europeo (CESE) Rue Belliard, 99, B-1040 Bruxelles (Belgio)   Lingua della conferenza: inglese Traduzione simultanea disponibile nelle lingue inglese, ungherese, rumeno e spagnolo.   Il progetto La conferenza, organizzata dal Comitato economico e sociale europeo (CESE), è organizzato nell’ambito del progetto europeo Roma Families Get Involved [Le famiglie Rom partecipano], con il sostegno finanziario del programma di apprendimento permanente (LLP) della Commissione europea oltre che nazionale co-fondi. Il progetto ha riunito nel corso 2012-2013 attori pubblici e privati ​​con una vasta conoscenza ed esperienza per quanto riguarda Roma e istruzione e/o con competenze in materia di istruzione da Bulgaria, Ungheria, Romania e Spagna, con l’obiettivo di promuovere la partecipazione dei genitori rom "in materia di istruzione in al fine di migliorare le prestazioni dei bambini rom e ridurre abbandono precoce. Ulteriori informazioni sul progetto sono disponibili su http://romafamiliesgetinvolved.or   Allegato: programma Fonte https://www.dropbox.com/s/vyg3lm1t727fo2q/Ro%C3%B1aFamiliesGetInvolvedConference_ProvisionalProgrammeMarch2013.pd   Registrazione: entro il 15 marzo Scrivere a romafamiliesgetinvolved@gitanos.org  

2013-03-08T00:00:00+00:00 8 marzo 2013|News|

Minori non accompagnati – Quadro di riferimento normativo e diritto all’identità (11 ottobre 2012)

Il documento è basato sulla relazione presentata nel corso del Meeting del 21 ottobre 2010 presso l’Università degli studi di Roma “La Sapienza” dal titolo: "Età’ ossea: attualità e nuove prospettive con la risonanza magnetica” Direttore Generale Serenella Pesarin Ministero della Giustizia - Dipartimento Giustizia Minorile – Direzione Generale per l’attuazione dei provvedimenti giudiziari INDICE:   Minori stranieri non accompagnati La Direzione Generale dell'Immigrazione e delle Politiche di Integrazione Il rimpatrio assistito Minori comunitari: romeni Diritto all’identità Età nella valutazione del minore imputabile Accertamento età anagrafica: esigenze del sistema Giustizia Minorile Metodi di determinazione dell'età per i minori non accompagnati a livello europeo Approccio multidimensionale per l’accertamento dell’età Conclusioni   Scarica il documento (pulsante rosso a destra) Fonte: http://www.giustizia.it/giustizia/it/mg_1_12_1.wp?previsiousPage=mg_14_7&contentId=SPS78873    

2013-03-06T17:30:58+00:00 6 marzo 2013|News|

Rapporto di monitoraggio: risultati del terzo Piano d’Azione per l’infanzia

È stato pubblicato il 28 febbraio il rapporto di sintesi sugli esiti del monitoraggio sul terzo Piano d’azione e di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva (2011, realizzato dall’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza con il supporto del Dipartimento per le politiche della famiglia e del Ministero del lavoro e delle politiche sociali, nonché del Centro nazionale di documentazione e analisi per l’infanzia e l’adolescenza. Il Rapporto, che raccoglie i risultati dell’ampio lavoro di ricognizione svolto dai gruppi di lavoro costituitisi all’interno dell’Osservatorio secondo le linee direttrici del Piano, costituisce un momento di verifica sul Piano adottato nel gennaio 2011, un’ occasione di valorizzazione di quanto realizzato e nello stesso tempo di rilancio di nuove aree di intervento. Il documento - composto dal Rapporto e da schede analitiche - offre numerosi dati e informazioni dettagliate sulle iniziative e servizi esistenti in Italia nelle varie aree d’intervento considerate.   Fonte: Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per le Politiche della Famiglia http://www.minori.it/minori/rapporto-di-monitoraggio-del-piano-nazionale-per-linfanzi  

2013-03-04T19:11:23+00:00 4 marzo 2013|News|