/COVID – 19: assistenza legale e tutela dei diritti umani

COVID – 19: assistenza legale e tutela dei diritti umani

Pro Bono Italia lancia una piattaforma online e gratuita per offrire un supporto nella risoluzione di problematiche legali causate dalla crisi sanitaria

Costituita nel maggio 2017, la Pro Bono Italia è la prima associazione di avvocati, studi legali e associazioni forensi che condividono l’obiettivo di promuovere e diffondere la cultura del pro bono in Italia. Ad oggi, conta 33 associati, tra cui Studi globali con uffici in Italia e Studi italiani indipendenti a vocazione internazionale, per il cui tramite presta consulenza legale e rappresentanza in giudizio, gratuitamente e su base volontaria, a favore di enti no-profit con fini di utilità sociale e singoli individui che hanno difficoltà ad accedere alla giustizia.

Non è un caso che la Pro Bono Italia rappresenti una delle associazioni punto di riferimento per le attività di assistenza e supporto legale realizzate da Save the Children tramite gli sportelli legali diffusi lungo l’intero territorio nazionale.

Lo scorso aprile la Pro Bono Italia ha lanciato una Call for volunteers per realizzare il Legal Pro Bono Solidarity Resource Center.

Si tratta di una piattaforma online di memoranda e tool legali, gratuiti e costantemente aggiornati, disponibile sul sito di Pro Bono Italia per offrire al no-profit e ai privati cittadini un primo supporto nell’individuazione e risoluzione di problematiche legali conseguenti alla crisi sanitaria.

Il progetto, ideato e coordinato da Pro Bono Italia, è frutto dell’impegno congiunto delle due clearinghouses CILD e CSVnet, dello Studio legale Herbert Smith Freehills, che se ne è fatto promotore, dedicando un team trasversale coordinato dall’of counsel Simone Egidi e dagli associates Giacomo Gavotti e Spartak Kodra, e dei numerosi Studi legali e avvocati aderenti.

La risposta, infatti, non si è fatta attendere: oltre a diverse law firm globali con uffici in Italia, fra cui anche Ashurst, Dentons, Hogan Lovells, Legance e Jones Day, hanno prontamente aderito anche numerosi avvocati e Studi Legali con sedi in circa 10 regioni e 20 diverse città da Nord a Sud, grazie ai quali ad oggi sono già disponibili online 20 contributi in diritto civile, lavoro, terzo settore e privacy.

“Sono convinto che gli avvocati abbiano la responsabilità professionale, sociale ed etica di dedicare parte del loro tempo e delle loro competenze al bene comune. Mai come oggi, l’umanità ha bisogno di umanità” (G. Carotenuto, co-fondatore e Presidente di Pro Bono Italia).

 

 

 

2020-05-21T14:40:31+00:00 21 maggio 2020|News|

Scrivi un commento