/Progetto IMMERSE Newsletter Giugno 2020: lancio dell’HUB e della co-creazione del set di indicatori

Progetto IMMERSE Newsletter Giugno 2020: lancio dell’HUB e della co-creazione del set di indicatori

A inizio Giugno è stata pubblicata la seconda newsletter del progetto IMMERSE, Integration Mapping of Refugee and Migrant Children at School and other Experiential Environments in Europe, il progetto europeo Horizon2020 in cui Save the Children è partner insieme a altre ONG, Università e aziende esperte nel campo dell’innovazione sociale e tecnologia presenti in Spagna, Grecia, Irlanda, Germania e Belgio e il cui obiettivo è creare una nuova metodologia integrata per generare e monitorare dati quantitativi e qualitativi e di sviluppare raccomandazioni per l’integrazione socio-educativa dei minorenni rifugiati e migranti in Europa.

A seguito di un anno e più di ricerca, i cui risultati per l’Italia sono stati pubblicati nel Rapporto “IMMERSE: ricerca qualitativa per la co-creazione di indicatori di integrazione” viene data eco di temi trattati, in particolare l’incontro per la revisione della prima fase del progetto, la co-creazione del set di indicatori, utili all’analisi e alla comprensione della reale inclusione socio-educativa dei minori migranti e dell’HUB.

Il Consorzio del progetto IMMERSE ha da poco concluso l’intenso processo di analisi della letteratura esistente sull’inclusione socio-educativa e sull’integrazione dei bambini migranti, sviluppando un quadro concettuale e fornendo basi analitiche ed empiriche per la creazione di un insieme di indicatori dell’integrazione socio-educativa dei minori. Inoltre, il gruppo di ricerca di IMMERSE ha svolto in 6 paesi Europei un lavoro di ricerca qualitativa sul campo, caratterizzato dalla cooperazione tra diversi livelli di attori. L’ascolto degli attori chiave è stato un elemento cardine per la creazione degli indicatori stessi, i quali saranno la base per l’attività di ricerca quantitativa e qualitativa nella prossima fase del progetto. Per questo motivo, il gruppo di ricerca ha chiesto la validazione degli indicatori ad un team di esperti al fine di stimarne la chiarezza, l’adeguatezza, la rilevanza e l’accessibilità. Questa metodologia partecipata ha ridotto gli indicatori da 50 a 35. I risultati della co-creazione della dashboard sono stati pubblicati nei rapporti di ricerca sia per i tre ambiti di analisi – Rapporto sul multilinguismo e competenze interculturali (D.1.2), Rapporto sul benessere e psicosociale (D.1.3) e Rapporto con focus di genere (D.1.4)- che nel report tecnico sulla valutazione del sistema di indicatori per l’integrazione socioeducativa per minorenni migranti e rifugiati (D.1.6).

Infine, ma non meno importante, il lancio dell’HUB, la piattaforma IMMERSE ora disponibile, finalizzata alla costruzione di una comunità virtuale di professionisti, istituzioni e attori interessanti nell’inclusione socio-educativa dei bambini rifugiati e migranti.

Per iscriverti alla newsletter di progetto clicca qui.

Per maggiori informazioni la newsletter è scaricabile attraverso questo link.

2020-06-16T11:35:19+00:00 16 giugno 2020|News|

Scrivi un commento