/Nuove risorse per una giustizia child-friendly

Nuove risorse per una giustizia child-friendly

Pubblicati i materiali del progetto Justice Youthopia rivolti a professionisti e minori coinvolti in procedimenti giudiziari

Volto ad affrontare i margini di miglioramento del sistema giudiziario nel garantire l’accesso e l’effettiva partecipazione dei minori ai procedimenti legali che li riguardano, il progetto europeo Justice Youthopia – Improving children participation in legal proceedings” ha recentemente pubblicato alcune risorse di grande utilità, sia per i professionisti del settore che per i minori coinvolti, mirati a rivoluzionare il sistema di giustizia in ottica child-friendly.

Coordinato da Save the Children Italia, in collaborazione con i partners La Merced Migraciones (Spagna), Instituto de Apoio à Criança (Portogallo) e Salvati Copii (Romania), il progetto in Italia ha realizzato diverse attività grazie alla partecipazione attiva di professionisti del settore e minori con esperienza del sistema di giustizia, con l’accordo del Tribunale per i Minorenni di Bari.

Attraverso processi di partecipazione e co-creazione, i partners hanno realizzato un toolkit con materiali e strumenti child-friendly rivolti ai professionisti del sistema giudiziario, con lo scopo di migliorare la loro capacità comunicativa e agevolare lo scambio di informazioni con i minorenni nel corso di procedimenti legali. Di rilevanza è la Lettera a un Giudice che per l’Italia raccoglie alcuni suggerimenti di ragazzi e ragazze che hanno vissuto l’esperienza dei processi di giustizia e mira a sensibilizzare i professionisti del settore a comunicare in un linguaggio comprensibile e adatto ai minori, a riconoscere il diritto di ascolto, a garantire spazi e tempi adeguati, oltre che una rappresentanza qualificata, per una giustizia che ponga al centro il minore.

Attraverso un laboratorio organizzato presso lo sportello di orientamento socio-legale del progetto Justice Youthopia attivo nella città di Bari, è stata prodotta con adolescenti che hanno avuto esperienza con la giustizia anche una Guida peer-to-peer a misura di bambino per facilitare la comprensione del sistema della giustizia in Italia e dei loro diritti all’interno dei processi giudiziari. Nello specifico, la guida presenta i luoghi, le figure professionali di riferimento ed i termini utilizzati frequentemente all’interno del sistema della Giustizia, ed elenca il diritto ad essere ascoltato, informato, protetto, non discriminato e ad avere una difesa qualificata.

Infine, è stato realizzato un video relativo al contatto con la giustizia di un gruppo di giovani adulti coinvolti nelle attività promosse da Save the Children a Bari e Instituto de Apoio à Criança a Lisbona. Attraverso il video è possibile ascoltare il loro punto di vista, esperienze e idee per migliorare il sistema giudiziario.

Sono disponibili ulteriori materiali realizzati da LLM (Spagna) e IAC (Portogallo).

2022-06-20T16:15:30+00:00 25 maggio 2022|News|

Scrivi un commento